Nel modello 730 precompilato 2016 oltre ai dati già presenti nella dichiarazione precompilata 2015 confluiranno anche le informazioni relative alle spese funebri, alle spese sanitarie ed alle tasse universitarie sostenute nel 2015 dal contrbuente o da chi è fiscalmente a suo carico.  Per le spese sanitarie e per quelle universitarie, tuttavia, il contribuente può opporsi al loro inserimento nella dichiarazione precompilata seguendo le regole operative contenute nel provvedimento dell’Agenzia delle entrate 31 luglio 2015 e nel D.M. Economia e finanze 31 luglio 2015, come entrambi modificati da un provvedimento e da un decreto del 26 gennaio 2016.

OPPOSIZIONE ALL’INSERIMENTO NELLA PRECOMPILATA DELLE SPESE SANITARIE

Nel caso di scontrino parlante il contribuente eserciterà l’opposizione semplicemente non comunicando il codice fiscale, riportato nella tessera sanitaria, al soggetto che emette lo scontrino. Negli altri casi, invece, il contribuente dovrà comunicare al medico o alla struttura sanitaria l’intenzione di annotare l’opposizione sul documento fiscale. Questa possibilità è comunque preclusa con riguardo alle spese sanitarie sostenute durante il 2015. Già da quest’anno il contribuente potrà esercitare l’opposizione, in relazione ad ogni singola voce, mediante l’accesso all’area autenticata del sito web dedicato al Sistema Tessera Sanitaria tramite tessera sanitaria TS-CNS oppure mediante le credenziali Fisconline. Per il 2016 il termine ultimo per l’esercizio dell’opposizione scadrà il 9 marzo. Dal 2017 la scadenza sarà fissata al 28 febbraio dell’anno successivo al periodo d’imposta di riferimento.

OPPOSIZIONE ALL’INSERIMENTO NELLA PRECOMPILATA DELLE SPESE UNIVERSITARIE

Dal 2016 ciascun studente nel periodo compreso tra il 2 gennaio ed il 28 febbraio potrà opporsi all’utilizzo da parte dell’Agenzia delle entrate dei dati relativi alle spese universitarie da egli sostenute nell’anno precedente, al fine dell’elaborazione della dichiarazione precompilata. L’opposizione per l’inserimento nel modello 730 precompilato delle spese universitarie sostenute nel 2015 potrà essere esercitata, utilizzando il modello reso disponibile dall’Agenzia delle entate, entro il 21 marzo 2016.

NO COMMENTS